Più di mille persone all’inaugurazione della Graticola d’oro. Rioni e caporioni che hanno fatto la storia.

Botticelli "La Primavera" della Graticola d'oro

martedì 27 luglio

Ha preso il via, domenica 25 luglio, nel giorno in cui ricorre l’ anniversario della Battaglia delle Scalelle, la  Graticola d’Oro.

La manifestazione che si conclude il 10 agosto, San Lorenzo patrono di Marradi, presentava quest’anno il ritorno della sfilata dei carri, non più realizzati dai Rioni come negli anni della storia più fulgida della manifestazione, ma direttamente dal Comitato Organizzatore. E’ un fatto importante che, legato al ritrovato impegno dell’Amministrazione Comunale, fa ben sperare per un ritorno ai fasti delle grandi edizioni della Graticola cui ha fatto seguito il periodo più buio e triste quello che va dal 1995 al 2001,  gli anni in cui la Graticola non si è più svolta. Dal 1970 ad oggi si sono disputate, quindi, 34 edizioni della  Graticola d’oro, la disfida estiva fra i rioni non si è infatti disputata negli anni 1992-1995-1996-1997-1998-1999-2000. Il ritorno della sfilata dei carri ha riportato anche il pubblico in numero straordinario oltre novecento paganti, cinquanta addetti ai servizi logistici, oltre duecento figuranti addetti ai quattro carri e tanti bambini non paganti. Meritano vivissimi complimenti gli organizzatori che hanno lavorato ai carri, meritano un encomio i protagonisti dei carri del “Genio”: Picasso che dipinge la graticola, Botticelli che trova il modo di proporre insieme alla sua bionda Venere la graticola, Leonardo che ripropone un modellino della graticola volante e Dante con i suoi numerosi  diavoli che domina una bella graticola. Un apprezzamento lo merita anche il Sindaco Bassetti e la sua Giunta che sostengono anche concretamente la manifestazione. Da lunedì 26 è cominciata la gara ed i rioni tornano ad essere protagonisti. 

Nelle trentaquattro edizioni della Graticola d’oro, soprattutto nei periodi del massimo splendore, ma ancora oggi, la figura del capo rione è sempre risultata centrale e spesso determinante nella realizzazione dell’obbiettivo che è quello di aggiudicarsi la graticola. Il caporione è un vero e proprio leader che sceglie, coinvolge, e trascina. Dal 1970 ad oggi la graticola è finita 12 volte in mano ai caporioni de “La Piaza” ( centro storico) ( tre volte Mario Betti, una volta la coppia A.Farolfi-N.Montevecchi, quattro volte Alessandro Mercatali, quattro volte Marco Catani). 9 volte la Graticola è finita nelle mani dei caporioni di J’um Marè (antica Marciana) ( due volte Rodolfo Ridolfi, tre volte Giambattista Zambelli, due volte Massimo Bellini, una volta  Gian Martino Mercatali come pure Fabrizio Frassineti). Vilanzeda (Villa Ersilia, Ponte e Annunziata) si  è aggiudicata 7 volte l’ambito trofeo ( due volte Roberto Chiari, due volte Patrizia Medori, due volte Sara Samorì ed una volta Gabriella Gamberi) . Il rione B’forc (Castiglionchio) 3 volte  (una volta con Mauro Rossi, una volta con Luciano Neri ed una volta con Enrico Barzagli).  Povlò oggi accorpato con S. Driò una sola graticola con Aldo Benerecetti come pure S.Driò  (antica Scola) con Giovan Piero Ceroni.

_.

.

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace