Una grande folla per la presentazione della ristampa anastatica del libro “Il Monastero della SS.Annunziata di Marradi”- Memorie Storiche che ha accompagnato la giornata celebrativa del 440° anno della Fondazione del Monastero.

  silva 3mercoledì 18 novembre

Grande afflusso di pubblico nel pomeriggio di domenica 15 novembre a Marradi nella splendida cornice della Chiesa della SS.Annunziata delle Monache Domenicane per il Convegno organizzato dal Monastero  insieme alla Curia di Faenza-Modigliana e alla Fidapa Sezione di Marradi per la presentazione del libro “Il Monastero della SS.Annunziata di Marradi”- Memorie Storiche, ristampa anastatica del volume scritto dal Canonico faentino Carlo Mazzotti e stampato nel 1960. Il nuovo volume, che esce in occasione del 440° anniversario della Fondazione del Monastero ripropone il testo originale del Mazzotti e un ricco e interessante aggiornamento. A presentarlo Monsignor Mariano Faccani Pignatelli  Direttore Diocesano per l’Arte Sacra e i Beni Culturali, autore della prefazione, la dottoressa Silvia Fanti del Servizio Biblioteca del Comune di Faenza, l’Architetto Paolo Scalini e la dottoressa Silva Gurioli cui la Priora del Monastero Suor. Maria Paola Borgo ha affidato la cura della pubblicazione.

sindaco

 

Tantissimi i partecipanti all’evento, fra i quali numerosissime ex allieve delle Domenicane, l’arciprete Don Pellegrino Montuschi, tutti i sacerdoti marradesi, l’insigne musicista francescano Padre Albino Varotti, già direttore della Cappella Musicale Patriarcale di San Francesco in Assisi e della Cappella Musicale di San Rufino in Assisi e Padre Giuseppe Sabato O.P., Vicario del Maestro Generale dell’Ordine per le Monache italiane.

 

 

rosanna

Dopo un breve saluto di benvenuto del sindaco di Marradi Tommaso Triberti e della Presidente della Fidapa di Marradi Rosanna Billi, il Convegno, Presieduto da Monsignor Faccani, si è articolato dapprima con l’intervento di Silvia Fanti che ha presentato il Fondo Mazzotti conservato dalla Biblioteca Manfreda, la biografia del Canonico e il carteggio con le Priore del Monastero: Suor Maria Luisa Cattani, Suor Maria Antonina Cavina Pratesi e Suor Maria Amata Cocconcelli. E’ proseguito con l’ intervento di Paolo Scalini sull’inquadramento generale del Monastero e della Chiesa nel tessuto urbanistico cittadino. Scalini ha sottolineato come siano cambiati negli anni la percezione e le caratteristiche urbanistiche del contesto in cui Monastero e Chiesa sono stati costruiti, modificati ampliati e ricostruiti fino ad arrivare al momento che “…Questa chiesa dedicata a Maria V. madre di Dio che il tempo edace aveva reso labente e le pie monache del patriarca S.Domenico fecero di nuovo costruire ed abbellire fu consacrata con solenne rito il 21 ottobre 1838 da Mons. Giovanni Alberto Folicaldi..

Infine Silva Gurioli dopo aver ringraziato.”… il Vescovo Mons. Mario Toso che oggi è qui con noi, per  aver rinnovato il permesso a stamparne una nuova edizione, insieme al  Vescovo emerito Mons. Claudio Stagni” ha aggiunto: “… Questa Memoria storica esce in occasione dell’apertura dell’VIII Anno Giubilare dalla fondazione dell’Ordine: Giubileo dei Frati Predicatori e coincide con il Giubileo straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco. Un particolare, sentito, filiale ringraziamento alla Priora, Suor Maria Paola Borgo e a tutte le Monache del Nostro Monastero che mi hanno affidato la cura della ristampa anastatica in occasione del 440° anniversario della Fondazione del Monastero. L’auspicio è che il Monastero della SS. Annunziata abbia ancora lunga vita attraverso nuove vocazioni che la Comunità accoglierà come nel 1575 accolse Suor Elisabetta Medici e Suor Fabronia Fabbroni  “ … quando entrarono nel Castello furono ricevute con invidiabile entusiasmo da tutto il popolo e da tutti i vicini accorsi a vedere”…

chiesasandro

La indimenticabile giornata celebrativa è proseguita con la Santa Messa presieduta dal Vescovo della Diocesi di Faenza-Modigliana S.E. Mons.Mario Toso che ha concelebrato con Padre Giuseppe Sabato O.P. Il rito religioso ha suggellato questo importante momento storico dell’Istituzione Monastica reso ancora più solenne dalle musiche dell’ Ensemble di Opera In-Stabile, per la direzione artistica e orchestrale del Maestro Barbara Betti, che al termine della Funzione ha anche eseguito la Sonata per il Tempo della Natività, di Francesco Maria Ruggieri, Preghiera all’Angelo Custode, testo di Padre Serafino Razzi O.P., su tema di Feo Belcari del XVI secolo e l’Ave Maria di Giulio Caccini affidata alla voce della soprano Tiziana Somigli.

_.

.

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace