Archivi categoria: Cultura Spettacolo Sport

Sarà Paola Cavini il candidato sindaco della Lista Civica a Palazzuolo Sul Senio.

giovedì 11 aprile
Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo:
Si è svolta, martedì 9 aprile scorso, a Palazzuolo Sul Senio, l’Assemblea della Lista Civica “Palazzuolo Rinasce”.
Nel corso dell’Assemblea sono intervenute le candidate ed i candidati per delineare il programma e per impostare gli aspetti organizzativi della campagna elettorale.
E’ stato approvato il simbolo con il quale la lista civica sostenuta anche dalle forze del centro-destra si presenterà agli elettori e Rodolfo Ridolfi che ha guidato la lista civica di centro destra “Palazzuolo Viva” dal 2019 ad oggi ha proposto la candidatura a Sindaco di Paola Cavini già sindaco del Comune dell’Alto Mugello dal 2004 al 2009. L’Assemblea ha accolto la proposta di Ridolfi all’unanimità.

Una iniziativa da non perdere il 1 aprile al Museo Artisti per Dino Campana

sabato 30 marzo Fra le importanti iniziative che il Centro Studi Campaniani “Enrico Consolini” brilla la valorizzazione del Museo Artisti per Dino Campana una delle eccellenze del Centro. Finalmente la nuova presidenza da il via ad una serie di iniziative per il rilancio partendo dall’apertura delle sale espositive il 1 aprile affidandosi ad una guida di eccezione l’artista e pittore marradese il maestro Maurizio Rogai che sarà a disposizione dei visitatori, l’iniziativa prevede anche un percorso sensoriale alle ore 17 affidato al M° Barbara Betti. E’ indubbiamente un’occasione culturale da non perdere.

Chiusura traffico veicolare in Piazza Scalelle il centro destra propone un O.d.g del Consiglio Comunale

lunedì 25 marzo riceviamo e molto volentieri la proposta del centro destra a firma di Stefano Benedettini e Raffaella Ridolfi

PREMESSO di essere venuti a conoscenza ed interpellati personalmente da vari cittadini
per avere delucidazioni in merito alla chiusura al traffico veicolare in Piazza Scalelle;
CONSIDERATO che già in data 10 giugno 2021 numerose attività e residenti in Piazza
Scalelle si riferivano all’Amministrazione Comunale di Marradi, nella figura del Sindaco e per
mezzo di lettera scritta (prot. 3455 del 14/06/2021 – “osservazioni chiusura traffico Piazza
Scalelle”), nella quale veniva riportato:
● di avere preso atto il 7 giugno 2021 della chiusura senza adeguata e preventiva
informazione, dell’intera Piazza Scalelle all’accesso e alla sosta di autoveicoli dallo
stesso 7 giugno 2021 al 13 settembre 2021 per la durata di tutto il giorno;
● che l’impedimento all’accesso per l’intero arco della giornata e per un periodo
prolungato (superiore a tre mesi) arrecasse un notevole disagio con conseguente
danno economico alle attività firmatarie del documento;
● che anche i residenti nella Piazza e nelle limitrofe vie del centro, soprattutto in
caso di anziani, non potendo parcheggiare e neppure sostare con automezzi propri,
ne ricavassero grave nocumento;
● che le modalità e l’estensione temporale del divieto non fossero oggettivamente
rapportate al numero di visitatori e frequentatori turistici della piazza;
CONSIDERATO che i firmatari della sopracitata chiedevano al Sindaco di rivedere le
proprie scelte proponendo di valutare la riduzione del periodo di chiusura, eventualmente a
parte dei mesi di luglio e agosto e/o di limitare la chiusura a determinate fasce orarie, ad
esempio tardo pomeriggio e serata;

PRESO ATTO che il Sindaco accettava l’incontro con i firmatari come da loro stessa
richiesta il giorno giovedì 24 giugno 2021 alle ore 16.00 presso la terrazza Dino Campana
c/o Urban Center;
APPURATO, dai partecipanti richiedenti, che, nell’incontro, il Sindaco non accennava al
confronto non rendendosi disponibile ad una eventuale revisione degli orari di chiusura o
ridimensionamento del lasso temporale (superiore a tre mesi) con la motivazione di rendere
fruibile la piazza solo ed esclusivamente ai flussi turistici;
CONSIDERATO che gli stessi firmatari denunciavano una diminuzione del giro di affari nel
periodo di chiusura della Piazza;
CONSIDERATO che le attività marradesi, spesso di nicchia, sono già state colpite
provenendo da un periodo difficoltoso per il nostro territorio teatro di due alluvioni ed un
evento sismico, per non togliere la precedente ed oggettiva difficoltà del moltiplicarsi ogni
genere di onere tributario dovuto al consumo delle energie atte alle produzioni o
all’espletamento delle attività in questione dettate dalla crisi inflazionistica dello scorso anno;
CONSIDERATO che per l’anno 2022 Piazza Scalelle veniva chiusa al traffico veicolare dal
giorno 4 giugno al giorno 15 settembre;
PRESO ATTO che per l’anno 2023 la chiusura della Piazza slittava di un mese, ovvero dal
giorno 3 luglio al giorno 15 settembre, questo per far fronte alle difficoltà logistiche dettate
dall’emergenza alluvione del 17 maggio, e, quindi, prova inconfutabile che la Piazza aperta
serve;

Piazza Scalelle

IL CONSIGLIO COMUNALE

Impegna il Sindaco e la giunta a rivedere il piano di chiusura al traffico veicolare di Piazza
Scalelle limitandolo alla sola settimana di ferragosto o agli orari serali, non prima delle ore
20, per il periodo estivo di luglio e agosto.

Ridolfi, Palazzuolo Viva, propone provvedimenti a favore delle famiglie e imprese su Tari ed IMU

martedì 12 marzo riceviamo e pubblichiamo:
In occasione del Consiglio Comunale dell’11 ma
rzo scorso chiamato ad approvare il Bilancio di 2024/2026 ed il rinvio della 1^ rata di acconto TARI 2024 Rodolfo Ridolfi leader della minoranza di Palazzuolo Viva ha riproposto due capisaldi delle proposte amministrative della lista civica sostenuta dal centro destra:
la riduzione del 60% alle utenze non domestiche comprese nelle zone direttamente interessate dagli eventi atmosferici del 16/17 maggio e 2 novembre 2023 ed il 30% a tutte le rimanenti utenze non domestiche del Comune di Palazzuolo Sul Senio. La motivazione risiede nella necessità di mantenere intatto e competitivo il tessuto economico e i livelli occupazionali attraverso un intervento a favore delle imprese del territorio con una differenziazione in base all’intensità dei problemi e dei danni che gli eventi metereologici estremi hanno causato alla viabilità ed alla tenuta del territorio incidendo negativamente sulle attività economiche;
il rilancio di quanto previsto nel programma elettorale di Palazzuolo Viva fin dal 2019 l’abolizione e/o forti riduzioni dell’IMU per chi investe in lavori di ristrutturazione degli immobili per importi superiori ai 10.000 euro con la sospensione per gli immobili inutilizzabili non abitati o inagibili oggetto di danneggiamento e/o isolamento causa alluvioni e/o terremoti.
Quanto proposto è possibile se il virtuoso comune di Firenzuola lo ha realizzato.